mercoledì 20 aprile 2011

Assignment 4

Allora..ammetto di essere una di quelle persone che usano un sacco di segnalibri.
Vedo qualcosa che m'interessa al momento e subito lo inserisco tra i preferiti, tra quei 100 preferiti tutti messi lì senza un vero ordine e forse neanche uno scopo.
Si perchè ovviamente tutti questi 100 segnalibri che metto rimangono lì, inutilizzati, perchè solitamente non li sfrutto più.
Metto segnalibri quando girellando su Ebay vedo qualcosa di inutile e stupido che in quel momento pare indispensabile per la mia vita, così metto un segnalibro per ricordarmi di caricare la carta per comprarmi che ne so, un tostapane con la faccia di Dart Fener.
Ovviamente mai più aperto.
Metto segnalibri di continuo, penso sempre che possano tornarmi utili e invece finiscono lì a prendere posto. E mi danno talmente fastidio che almeno una volta ogni 3 mesi provvedo a cancellarli t u t t i.
Quindi mi chiedo, a che mi serve un sito come Delicious?
Io, che uso quei 4 o 5 siti di cui conosco l'url alla perfezione, che metto segnalibri per tutte le stupidaggini che trovo, che da quanto sono inutili fondamentalmente vengono dimenticate dopo mezza giornata, che ci posso fare con Delicious?
Niente, probabilmente. Anzi, per rimanere in tema, ho giusto eliminato una serie di vecchi segnalibri da Chrome, uno mandava ad un sito con una serie di foto di orrori della chirurgia plastica sulle star di Hollywood.
In sostanza per l'uso che ne faccio io Delicious sarebbe inutile, in primis perchè sono inutili tutti i segnalibri che metto.

martedì 19 aprile 2011

Assignment 3

Comincio con una premessa: sono leggermente stanca, potrei aver capito il 20% di queste 60 pagine.
Detto questo, ammetto di non aver provato particolare interesse per quello che ho letto, per quello che mi riguarda Internet con le sue mille connessioni è solo un accessorio, qualcosa in più che rende le cose LEGGERMENTE meno complicate.
Può tornarmi utile nei momenti in cui ho voglia di "sciacquarmi il cervello" con stupidaggini, come Facebook o qualche video demenziale su Youtube, ma non lo sostituisco alla vita che c'è fuori.
Certo, ammetto di aver passato gli ultimi anni a preferire 2 ore su internet piuttosto che 2 ore con un buon libro, ho preferito 2 ore su facebook piuttosto che 2 ore a parlare faccia a faccia con un'amica.
Ho preferito 2 ore di telefilm in streaming ad una bella corsa.
Ora invece le cose sono cambiate, probabilmente la rete cresce, le connessioni aumentano, tutto si evolve e io ho deciso di regredire. E sono molto felice di essere regredita ad un mondo con connessioni virtuali praticamente limitate a quei momenti di puro divertimento e relax. Certo mi concedo ancora momenti su Facebook, ma rabbrividisco a vedere che c'è gente che si lascia condizionare, che condivide così la propria vita, foto, pensieri, con cani e porci solo per avere approvazione.
Mi fa tristezza chi mette su youtube video demenziali di sè stesso solo per avere, di nuovo, approvazione di sconosciuti che vivono chissà dove nel mondo.
Basta, a me non interessa creare connessioni di nessun genere, virtualmente parlando.
L'ho fatto, ma ho deciso che probabilmente è preferibile una bella chiacchierata faccia a faccia che una chat colorata e piena di faccine su Msn.
Probabilmente non ho colto il succo di quelle 60 pagine, c'era un significato più profondo, non ne ho idea.
So solo che la rete non è parte fondamentale della mia vita, è un qualcosa in più che mi è stato dato e con cui convivo da sempre.
Non so dire se vivrei meglio con o senza, anche perchè che me lo chiedo a fare? C'è. Punto e basta.
Detto ciò..ho esaurito definitivamente le mie risorse vitali. E quel poco che rimaneva delle mie facoltà intellettive.